"Quest'isola aspra, forte, impervia, questa granitica, alta fortezza sopra il mare d'una bellezza impareggiabile, pura come un'alba del mondo, questa roccia di caverne di luce e di smeraldo, questa terra delle acque e delle erbe, del timo, del lauro, del mirto, delle api e del miele, degli uccelli, profondamente s'incide nel cuore nella memoria di chi va e di chi resta": cosí lo scrittore Vincenzo Consolo descrive in modo mirabile la splendida isola di Marettimo..

Come arrivare AL CARRUBO

Come raggiungerci

Arrivati sull'isola di Marettimo , con l'aliscafo o in nave, percorrete il molo dello Scalo Nuovo e prima del Piazzale Monterey dirigetevi verso sinistra per immettervi nell'abitato. Attraversate la Piazzetta Scalo Nuovo e subito a destra per Via Municipio sarete nella Piazzetta Umberto I, dove il tabaccaio, due bar e la biglietteria Siremar fanno da cornice alla chiesetta dedicata a Maria Santissima delle Grazie.
Proseguite adesso per quella che é la via principale del paese, Corso Umberto. Sulla destra la Banca (con uno sportello Bancomat 24 su 24), il panificio in Via Cocco, sulla sinistra il negozietto-biglietteria dell'Ustica Lines e la gioielleria con l'artigiano dei coralli. Alla fine della strada si arriva sull'altro molo dell'isola, lo Scalo Vecchio. Sullo sfondo il promontorio simbolo dell'isola: Punta Troia su cui svetta il Castello omonimo.
Proseguite sulla sinistra per Via Campi, che inizia con un'edicola votiva dedicata a San Francesco di Paola per ringraziamento di una pesca miracolosa di ricciole nel 1870; appena qualche metro piú avanti e ci si imbatte nell'Associazione Culturale "Marettimo"; bisogna entrare per vedere alcuni attrezzi del piccolo Museo del Mare e poter consultare della documentazione sull'isola. Ad accogliervi e darvi alcune informazioni potrebbe esserci Paolino Vaccaro che a richiesta vi illustrerá, su una cartina di Marettimo, i migliori percorsi per una buona passeggiata su per i sentieri di montagna.
Lasciata l'Associazione proseguite per la stradina. Potete fermarvi per una sosta caffé o per un ottima granita di limone o di gelsi al "Caffé Tramontana" con vista sullo Scalo Vecchio (chiedete di Giovanni che vi dará anche delle buone indicazioni sul giro in barca). Ritornate indietro per qualche passo e la strada che sale verso la montagna é Via Guglielmo Pepe, percorretela tutta. Sulla sinistra passerete la scuola con sotto l'ufficio comunale. Alla fine della via, terminato il lastricato in basole, inizia un vecchio sentiero che porta alla Fontana da Pilusa (la pilozza) dove potrete rinfrescarvi con l'acqua della sorgente ed eventualmente proseguire per il sito archeologico di "Case Romane" (circa 30 min. di camminata).

Sulla destra della fonte un albero di CARRUBO, fra due grandi pini d'Aleppo, vi aprirá il cancelletto in legno per un vialetto fra il verde che vi porterá nell'omonimo locale. Ad accogliervi ci sará Nadia..

  AL CARRUBO Pub - Pizzeria - Trattoria   sull'isola di Marettimo un ampia terrazza con vista panoramica
C/da Pelosa ,3 - 91010 Isola di MARETTIMO (TP) - Italy   tel 0923 923132 - 333 8290654  Email: nadiaaliotti@libero.it.

Lo Staff de Al Carrubo


Nadia Aliotti
(Cuoca titolare)

La cuoca

Vito Vaccaro
(Il marito)

Il marito

Paolino Vaccaro
(Il curatore del giardino)

Il giardiniere